Occhi chiusi

Ho fatto i primi passi nel Golf imparando a colpire una palla che non c'era. Ora, detto così potrebbe sembrare un'assurdità, ma ovviamente non lo è ! Nella lezione numero due, ho verificato di persona che il modo migliore per concentrarsi sullo swing è proprio quello di colpire una palla "invisibile", immaginata nel punto di impatto del ferro con il terreno.

Trovo assurdo, invece, quello che ho fatto oggi: nel colpire la palla ho chiuso gli occhi… le conseguenze ? semplicemente stupefacenti. Alla buca 6 (hcp1), la palla, spedita in aria con il legno 5, ha percorso circa 150m, fermandosi in avant green.
Che dire ? Ecco la mia spiegazione: nel tentativo di replicare un movimento perfetto (e quelli senza palla lo sono sempre), ho modificato la realtà, annullando visivamente la palla.

Certo, ora rimangono non pochi dubbi, se giocassi sempre così ? Mah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

hcp34 prevede l'utilizzo dei cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente all'uso dei cookie. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi