Il successo intimidisce

Il professore Jennifer Brown ha individuato con The Tiger Woods Effect quella specie di ansia che rende nervosi e che fa sbagliare in modo stupido, quando siamo in competizione con persone note.

Accade perfino ai player impegnati nei tornei PGA. Tiger Woods preoccupa e rende gli avversari impacciati. Brown, in particolare, ha analizzato i risultati conseguiti negli anni 1999-2006. In presenza del campione americano, la sfida mentale e la pressione peggioravano le performance dei golfisti in media di 0,8 colpi.

Gli errori possono però essere evitati, sostiene il professore, concentrandosi sul proprio gioco. Tuttavia, attenzione a non analizzare ogni colpo, poiché ormai il movimento memorizzato è automatico e rifletterci significa cancellare anni di pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

hcp34 prevede l'utilizzo dei cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente all'uso dei cookie. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi