Fake Clubs are for Fake Golfers

Dovrebbe insospettire chi on-line vende gli ultimi modelli di driver o di putter, a volte con nomi assai simili a quelli di noti produttori, ad un prezzo di tanto inferiore a quello dei negozi non virtuali. L'Organization for Economic Co-Operation and Development (OECD) ha stimato che il mercato delle imitazioni, spesso provenienti dalla Cina (90%), comprende 2 milioni annui di club contraffatti.
Per combattere il problema e migliorare la distribuzione, The Golf Anti-Counterfeiting Group (che comprende Callaway-Odyssey e Top-Flite; TaylorMade-Adidas Golf e Ashworth; PING; Cleveland Golf, Srixon e Never Compromise; Acushnet Company, Titleist, FootJoy, Scotty Cameron) ha effettuato indagini worldwide ed intrapreso iniziative in collaborazione con le Istituzioni. Azioni specifiche hanno determinato il sequestro di merce non originale (25.000 prodotti nel 2010 e 80.000 nel 2011).

Fake Clubs are for Fake Golfers

In America, the United States District Court for the Southern District of Florida, l'ente governativo a difesa dei consumatori, ha disattivato 60 siti di dealer non autorizzati e ha rivolto l'ingiunzione di chiudere ad altri 175, che vendevano club, palline ed accessori. Inoltre, per orientare i consumatori verso acquisti di prodotti autentici, organizza webinar e ha allestito il sito informativo Fake Counterfeit Golf Clubs, che nel dubbio invita a non comprare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

hcp34 prevede l'utilizzo dei cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente all'uso dei cookie. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi