hcp34 - Golf & Web

Hole in One ! (recensione)

7 giugno 2007

Hole in One !Chris Rodell ha scritto proprio un bel libro.
Nonostante l’argomento sia di quelli che appassionino, scrive l’autore, nessuno prima di lui aveva pensato di scrivere degli ace, di quei tiri “perfetti e sublimi”, che i Giapponesi considerano come eventi mistici, da celebrare e commemorare.
Tiri miracolosi dunque, di cui è possibile dare un’interpretazione matematica, solamente ricorrendo al calcolo delle probabilità ed alle statistiche, ma non “spiegano l’inspiegabile”.
Secondo la National Hole-In-One Association, un golfista dilettante ha la chance di ottenere un ace solamente ogni 12.600 volte che gioca su un par 3. Quindi, sottolinea Rodell, è necessario giocare almeno 3.150 volte in un anno.

Nel libro sono citati gli ace dei grandi ed i loro curiosi commenti. Arnold Palmer ha affermato “It’s very special because it’s so unusual”, John Stephenson ha osservato “I usually three putt after making an ace” (è successo anche a me !), Tiger Woods ha detto “It’s all luck”, mentre Lee Trevino filosoficamente ha rilevato che “The hole in one, is special because it’s the only thing in golf that’s perfect”.
Il sogno di Ben Hogan, che desidera chiudere sette buche consecutive con sette colpi, è veramente il più stravagante.

Tra gli episodi più significativi avvenuti durante importanti competizioni, l’autore registra quelli indimenticabili (ma lo sono tutti), come l’ace di Patty Berg, il primo in assoluto nella storia della LPGA. Poi, per completare la ricerca, Rodell descrive le caratteristiche del gioco di politici ed attori famosi, mettendo in risalto di ognuno gli aspetti più bizzarri. Infine, analizza i percorsi di alcuni campi, non tutti infatti hanno le caratteristiche per fare un ace…

Se andate a giocare negli USA e fate hole-in-one, non dimenticate di segnalarlo all’ufficio United States Golf Register, l’organizzazione che documenta e preserva i magici record.

Prezzo: $9,95
Editore: Andrews McMeel Publishing
Pagine: 203

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI