hcp34 - Golf & Web


Golf Refugees

29 ottobre 2008

Golf Refugeesha creato una linea di accessori golfistici "anti-establishment" ed ecocompatibili, ideale per praticare l'urban golf ed altrettanto idonea per frequentare i farways. I manufatti della giovane company di Milton Keynes sono tutti certificati da Soil Association, l'organizzazione britannica che sostiene lo sviluppo dei prodotti biologici.
T-shirt e polo, in organic cotton, sono "carbon neutral", ottenuti con processi manifatturieri dove sono usate fonti energetiche non inquinanti.
Golf Refugees

Dal rispetto dell'ambiente e dall'inventiva di Peter Gorse, "designer and occasional urban golfer", nascono prodotti etici di elevata qualità, morbidi e comodi. Simpatici graffiti in rilievo abbelliscono le maglie, disponibili in blu, nero e bianco.
Golf Refugees

I VeeTee, pure eco-friendly, hanno un profilo triangolare appariscente, ma sono modellati appositamente così per semplificarne l'utilizzo su qualsiasi terreno e poi per resistere in diversi round.
Golf Refugees

Anche le Sleeve Black Balls non passano inosservate.
Esse sono realizzate con la Thermal Distance Technology (TDT) e sono conformi alle disposizioni di R&A e di USGA.
Ma perchè sono nere ? Quando si gioca con il caldo, spiegano in Golf Refugees, l'innovativa superficie esterna, ultrasottile e resistente alle abrasioni, conserva la temperatura del nucleo, molto di più rispetto a quanto fanno le tradizionali palline bianche. L'energia, accumulata dalle Sleeve Black Balls, aumenta le distanze degli shot. E, durante il volo, seguirle è decisamente più facile !

Per seguire le news di Golf Refugees, sono attivi due importanti canali su YouTube e su Facebook, mentre per acquistare i prodotti è necessario collegarsi al loro web-site.



 
(42)

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI