Parco de’ Medici

Parco de Medici Golf ClubIl Club, a 10 km dal centro storico ed a 15 km dall’Aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino, è stato costruito nel territorio della villa fortificata del Castello della Magliana (1480), la dimora privata del Papa Leone X, il nobile Giovanni De Medici, figlio di Lorenzo il Magnifico.
L’antica riserva di caccia, ricca di cacciagione, in seguito abbandonata, fu acquistata nel 1989 dalla famiglia Rebecchini, che la trasformò da zona fortemente degradata in un impegnativo percorso di campionato. Alle prime 18 buche, nel settembre 1997 l’architetto Fabiano Rebecchini ha poi aggiunto anche il percorso executive, perfettamente inserito nel regolare tracciato pianeggiante.

Sei sono i laghi, abitati da una grande varietà di uccelli, a rendere abbastanza delicato raggiungere i green di molte buche, come ad esempio la numero 6, nota con il nome di “isola”, completamente circondata dall’acqua. In generale, per l’ampiezza dei green è tale da non scoraggiare neanche i meno abili, la sola eccezione è presente alla buca 18 (dove si trovano i resti di una costruzione romana del 1° secolo a.C.), stretta ai lati da due ostacoli d’acqua.
La presenza di numerosi tee di partenza consente di cambiare spesso la prospettiva e la lunghezza delle buche, solitamente ventilate ed arricchite da molti Salici, Lecci, Ulivi.

Di recente, i soci del Club possono usufruire dell’analisi al computer del proprio swing, in un apposito spazio allestito con un sistema di telecamere.
La country Club House è accogliente ed esclusiva, con grandi vetrate sul Putting Green. Nella Sala Limonaia, si organizzano presentazioni culturali e conferenze stampa. Vicino si trova il grande complesso Sheraton Golf Hotel, frequentato da molti turisti stranieri.
Nei giorni 2-5 giugno 2005, è stato disputato il BMW Ladies Italian Open, vinto dalla danese Iben Tinning.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *